Conferenza: La gastronomia nel Don Chisciotte ed in altre grandi opere letterarie

Evento on-line

 

Ciclo gastronomico e culturale.

Nel Chisciotte la gastronomia è uno degli aspetti di cui più parla il protagonista: “Una pentola più di vacca che di montone,…” Nell’opera, Cervantes ci regala numerosi riferimenti al cibo, come quello nel quale don Chisciotte si lamenta di Sancho che sa di aglio e cipolla. Infatti, un insulto per l’epoca era “villano harto de ajos”. D’altra parte, Lope de Vega, altro illustre scrittore del tempo, era solito far colazione con cotiche affumicate e vino di San Martín di Valdeiglesias. Le cotiche si vendevano nei chioschi fumanti di Puerta del Sol; oggi sono diventati uno dei piatti talmente apprezzati nei bar che con le “cotiche di Soria” hanno quella che si potrebbe chiamare una denominazione d’origine.

PARTECIPANTI:

Juan Carlos Benito Ciria, chef de cocina.

Sarà disponibile il servizio di traduzione simultanea.

La conferenza sarà realizzata tramite la piattaforma Zoom.
Tutti coloro che desiderano parteciparvi dovranno scrivere all'indirizzo di posta elettronica indicato per ricevere le modalità di accesso.

Evento organizzato dall'Istituto Cervantes di Napoli.
Illustrazione Wikimedia

Event Details
Tags