De mar a mar. Omaggio a Lorca : Viaggio musicale tra la Spagna e l’America.

Luis Llaneza accompagnato al pianoforte da  Sara Ferrandino.

DE MAR A MAR, come la bellissima poesia di Antonio Machado, è un viaggio musicale attraverso quel mare che ci unisce. Un viaggio dalla Spagna all’America che è sempre emozionante. Un viaggio nel quale alcune arie, come il bolero o il tango, lasciano la Spagna e in terre americane raggiungono la loro massima espressione in una perfetta mescolanza o come l’Habanera o la Guajira, che nascono dall’altro capo dell’oceano e arrivano in Spagna conquistando la popolarità.

Ho voluto fare una passeggiata attraverso la musica popolare spagnola, quella che Lorca tanto ammirava e che ha influenzato tanto la sua opera poetica. Quella che il poeta di Granada apprezzò tanto in quanto pianista. Musicisti quali Obradors, Giménez o Serrano, che includo nel programma, ricercheranno nelle radici popolari l’essenza della sua opera.

I poeti spagnoli sono stati fonte di ispirazione e lo sono tuttora, come è possibile riscontrare nell’opera di Miguel Ortega sul “Romance de la luna, luna” di Lorca o nella scelta di Andrey Baturin di lasciarsi ispirare dal poema di Machado “De mar a mar”.

In America avviene la grande mescolanza musicale, come è possibile osservare nell’opera dell’argentino Carlos Gustavino (una delle opere, “Milonga de los hermanos”, con versi di Jorge Luis Borges) o in quelle del messicano Agustín Lara, del cubano Sanchez de Fuentes o della peruviana Mercedes Ayarza.

L’ultima parte del concerto è dedicata alla zarzuela in quanto genere teatrale spagnolo per eccellenza. Sia in Spagna che in America la zarzuela sarà il genere più popolare tanto da portare alla creazione di scuole nazionali in diversi paesi dell’America Latina (anche nelle Filippine). Cuba fu, senza dubbio, il luogo in cui la zarzuela creò uno stile proprio, ispirato ai ritmi delle Antille come è possibile osservare nel “Canto esclavo” di Eliseo Grenet.

Ho voluto includere opere che non si ascoltano spesso nelle sale da concerto o che sono, addirittura, totalmente sconosciute alla maggior parte del pubblico. La loro qualità e la loro bellezza le rendono degne di un posto tra le altre.

PROGRAMMA

Tre canzoni popolari spagnole (Federico G. Lorca)   Anda Jaleo

Nana De Sevilla

Sevillanas Del S. Xviii

Romance de la luna, luna

(Miguel Ortega) con testi di Federico García Lorca

Aquel sombrero de monte

(Fernando Obradors)

De Mar A Mar

(Andrey Baturin, con letra de Antonio Machado)

Tre canzoni argentine

(Carlos Guastavino)

Milonga de dos hermanos

Pueblito, mi pueblo

Cortadera, plumerito

Triste con fuga de Tondero 

(Mercedes  Ayarza)

Corazón

(Eduardo Sanchez de Fuentes )

Rival

(Agustín Lara)

Canto Esclavo di “La Virgen Morena”

(Eliseo Grenet)

Romanza di Valentin di “Maria del Pilar”

(Jerónimo Giménez)

Canzone di Leonello di“La Canción Del Olvido”

(Jose Serrano)

 

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti:
prenotazioni@accademiaspagna.org

Evento organizzato dalla Real Academia de España a Roma.

Event Details
  • Data Inizio
    22 Ottobre 2021 19.00
  • Data Fine
    22 Ottobre 2021 21.00
  • Regione
  • Categoria
  • Telefono
  • Email
  • Indirizzo
    Real Academia de España en Roma Piazza di S. Pietro in Montorio, 3 00153 Roma
  • Sito Web