Paul B. Preciado: La rivolta nell’epoca tecnopatriarcale

Per la prima volta a Milano una lectio magistralis di Paul B. Preciado, considerato uno dei filosofi più autorevoli del pensiero contemporaneo.

Preciado delinea una genealogía delle mutevoli tecnologie di produzione del corpo moderno e della soggettività, dal modo in cui sono stati concepiti dal regime sovrano e dal reticolo coloniale del potere. Esplora anche i diversi movimenti di resistenza e il loro retaggio político.

Per parlare di genere e sessualità è necessario affrontare una rottura epistemologica. Dobbiamo abbandonare completamente il linguaggio della differenza e dell’identità sessuale. I sessi e la sessualità non esistono, ma gli usi del corpo riconosciuti come naturali o puniti come devianti.

Paul B. Preciado (Burgos, 1970), in precedenza noto come Beatriz, è un filosofo, curatore e uno dei principali pensatori delle teorie gender e della politica sessuale. Ph.D in Filosofia e Teoria dell’architettura all’Università di Princeton, è autore, fra altri, di Contra sexual manifesto, Junkie. Sesso, droga e biopolitica e Pornotopia, per il quale ha ricevuto il premio Anagrama de Ensayo nel 2010. Il suo nuovo libro si chiama An Appartment in Urano e uscirà nel 2019.

 

Ingresso libero

© foto: Catherine Opie

Event Details