Estremofilo

Spettacolo teatrale all’interno del Festival Presente Indicativo

Estremofilo è l’aggettivo che viene assegnato a quegli organismi capaci di crescere e prosperare in condizioni estreme, ossia in ambienti ostili, per l’elevata temperatura, acidità o concentrazione di Sali. Alexandra Badea, autrice di questa opera, attraversa tre (o più) storie d’amore e di inquietudine.

Il capo di gabinetto di un ministero si innamora di un militante di sinistra mentre un insegnante si fa esplodere davanti a una scuola; una biologa marina è combattuta tra il lavoro di ricercatrice e la possibilità di mettersi al servizio di una potente multinazionale che però devasta i fondali marini; un soldato israeliano, che pilota droni a distanza, osserva i nemici fare l’amore sulle terrazze delle loro case.

Lisandro Rodríguez, direttore di gruppo e attore, porta in scena il testo mettendo in dialogo le colpe e i sogni dimenticati, l’intimo e il politico, e afferma: «quando questi personaggi parlano del loro lavoro e lo collegano all’amore, in qualche modo parlano anche di un mondo che sta diventando insopportabile».

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.
Lo spettacolo si svolge presso ZONA K, Associazione Culturale.
Per accedere, oltre alla prenotazione, è obbligatorio inviare la richiesta/rinnovo di tesseramento per l'anno 2022 almeno 24 ore prima dello spettacolo.
Per questo evento la quota di € 2,00 non è dovuta.

Promozione Cervantes:
abonamento 4 spettacoli 50€.

Protocollo Covid
Controllo del Green Pass, utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (mascherine FFP2) per tutta la durata degli spettacoli e sanificazione delle mani all’ingresso.

Evento organizzato dalla Fondazione Teatro Piccolo (Milano) in collaborazione con l´Istituto Cervantes di Milano, Spacio K e Il Consolato Generale di Argentina a Milano.

Event Details
Tags