Érase una vez en Venezuela, Congo Mirador

Evento online

 

Érase una vez en Venezuela, Congo Mirador

La vita in Congo Mirador, un luogo remoto del Venezuela, sembra tessuta in un sogno che si è trasformato in un incubo. La sua società, fondata sulle palafitte e sulla convivenza con l’acqua, ha costruito uno spazio unico nella storia della cultura sostenibile. Oggi subisce l’innegabile effetto del cambiamento climatico e dalla sua disastrosa avanzata quotidiana. Così come l’acqua man mano abbandona questo luogo, la speranza dei suoi abitanti sembra trascinata via ed impossibile da recuperare, dopo un’esistenza secolare.

Sinossi: Non molto tempo fa, la vita in Congo Mirador, un villaggio galleggiante a poca distanza dal lago Maracaibo, era gradevole e bohémienne. Oggi è colpita dalla corruzione e dal cambiamento climatico, tanto che i suoi abitanti stanno gradualmente abbandonando la zona, che sta marcendo tra inquinamento e abbandono. Lì, la signora Tamara, rappresentante del partito chavista del posto, e Natalie, l’insegnante, contraria a tutto ciò che il potere significa oggi, cercano di mantenere in vita il luogo. Entrambe le donne sono il riflesso di un paese diviso. Il film è una piccola ma profetica riflessione sullo stato attuale del Venezuela.

“All’interno di: Zonazine documental, en femenino.

Zonazine documental è un programma stabile dell’Instituto Cervantes il cui nome deriva da una delle sezioni del Festival di Malaga – Cinema in spagnolo, con il quale co-organizziamo, ogni anno, questo ciclo di documentari contemporanei realizzati da creatori spagnoli e latinoamericani nell’ambito della produzione del cinema documentario più legato a formule di sperimentazione e di cronaca della realtà.

In questa edizione 2022 presentiamo quattro documentari diretti da donne, in cui è facile riconoscere una diversa formulazione delle preoccupazioni politiche e sociali, che vanno dall’indagine sul sé —come ineludibile interrogativo vitale — alla denuncia ecologica o umanitaria come tratto doloroso della nostra contemporaneità: l’idea di migrazione e movimento attraversa questo ciclo come tratto caratteristico del nostro mondo che a volte custodisce speranza e altre tristezza o disperazione.”

 

Attività online.
Il documentario sarà disponibile sul canale Vimeo dell'Instituto Cervantes per 48 h, a partire dalle 20:00 h (GMT +2) del 29 aprile.
Luogo:
Instituto Cervantes. Canal Vimeo

Evento organizzato dall'Instituto Cervantes in collaborazione con il Festival di Málaga.
LOCANDINA: Sancocho Films

Event Details
Tags