Convegno Internazionale: Roma e La Spagna in dialogo interpretare, disegnare, collezionare L’antichità classica nel Rinascimento

Molti sono gli studi dedicati alla Roma papale e alla Spagna del Cinquecento, incentrati  su una prospettiva politica e strettamente storico-artistica; viceversa episodiche e alquanto disgiunte sono le ricerche  che hanno considerato l’Antico quale elemento marcatore del profilo ideologico e artistico della corona spagnola, attraverso una condivisione di oggetti e iconografie, una ‘mobilità’ di uomini e forme, una ‘rivisitazione’ di sistemi e pratiche.

In una prospettiva che parte dall’Antico e lo proietta in epoca moderna, il Convegno intende riunire un network di specifici saperi, condivisi quanto a metodologie, strategie e finalità d’indagine. Con un taglio interdisciplinare e trasversale, le evidenze antiche o ispirate all’antico (sculture, monete, gemme, disegni, incisioni, etc.) saranno presentate in relazione a committenti-fruitori, reti culturali,  spazi di destinazione, modo di utilizzo e dinamiche economiche. Un dialogo propositivo quello tra Roma e la Spagna che mette in campo sia forme della memoria culturale che della conoscenza del patrimonio archeologico e artistico trasmigrato da Roma verso l’Europa.

Escuela Española de Historia y Arqueología en Roma (EEHAR – CSIC) 

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Macroarea di Lettere e Filosofia

15 – 16 Ottobre 2019

Direzione scientifica: Beatrice Cacciotti Gloria Mora

Comitato scientifico:  José Beltrán Fortes Beatrice Cacciotti Gloria Mora

Comitato organizzativo:  Beatrice Cacciotti, Giulia Moretti Cursi, Antonio Pizzo,  Rafael Valladares

15.10.2019

ESCUELA ESPAÑOLA DE HISTORIA Y ARQUEOLOGÍA EN ROMA – CSIC VIA DI SANT’EUFEMIA 13

SALA CONFERENZE

9.15 – 9.30

Saluti e apertura dei lavori

José Ramón Urquijo Goitia – Direttore EEHAR   BEATRICE CACCIOTTI – Università di Roma Tor Vergata

I Sessione: RICEZIONE E PERCEZIONE DEI MODELLI CLASSICI

Presiede: Marcello Fagiolo

9.30 – 10.00 Fernando Marías (Universidad Autónoma de Madrid) , La difusión de modelos clásicos en España: el Codex Escurialensis entre propietario, usuarios y obra

10.00 – 10.30 Gloria Mora (Universidad Autónoma de Madrid) , Felipe II, Hispania y Roma: proyectos de historiografía y arqueología para la reconstrucción del pasado

10.30 – 11.00 Paloma Martín-Esperanza Montilla  (Universidad Autónoma de Madrid), Antigüedad clásica y propaganda política: los embajadores de los Reyes Católicos en la Roma del Renacimiento

11.00 – 11.30 Pausa

11.30 – 12.00 José Riello (Universidad Autónoma de Madrid), “Alonso Berruguete: más allá del Laocoonte”.

12.00 – 12.30 Montserrat Claveria (Universitat Autònoma de Barcelona), “El sarcófago romano en la cultura artística del Renacimiento español”.

12.30 – 13.00 Sara Garaventa (Università di Roma Tor Vergata), “Niente di francese né di tedesco né di moresco, ma che sia tutto romano». Il monumento funebre del cardinale Pedro González de Mendoza”.

13.00 – 13.30 Discussione

13.30 – 14.30 Pausa

II Sessione:  ANTIQUARIA E DISEGNI DALL’ANTICO

Presiede: Giulia Fusconi

14.30 – 15.00 José Beltrán Fortes (Universidad de Sevilla), “L’immagine archeologica di Italica nel Rinascimento”.

15.00 – 15.30 Sylvie Deswarte-Rosa (Lyon CNRS)” Identificazione dell’Anonimo portoghese del Museo Cartaceo di Cassiano dal Pozzo: Nicolau de Frias a Roma (1568-1570)”.

15.30 – 16.00 Massimiliano Ghilardi (Istituto Nazionale di Studi Romani), “Come più volte mi ha riferito Alfonso Ciaccone. Spagnoli e  Roma sotterranea nella prima età moderna”.

16.00 – 16.30 Maria Elisa Micheli (Università di Urbino Carlo Bo), “Augustae mulieres et Caesares tra Roma e la Spagna”.

16.30 – 17.00 Pausa

17.00 – 17.30 Anna Maria Riccomini (Università di Pavia), “Non solo Augustae. Le donne dei Cesari nei disegni di Jacopo Strada”.

17.30 – 18.00 Giulia Moretti Cursi (Università di Roma Tor Vergata) , “Con nobiltà congiunta e gentilezza: effigi femminili a confronto tra tradizione manoscritta e ritratti moderni”.

18.00 – 18.30 Raffaella Bucolo (Università di Roma Tor Vergata), “Antonio Salamanca e le incisioni di Antichità nella Roma del XVI secolo”.

18.30 – 19.00 Discussione

16.10.2019

UNIVERSITÀ DI ROMA TOR VERGATA MACROAREA DI LETTERE E FILOSOFIA VIA COLUMBIA 1

AULA MOSCATI

9.45 – 10.15

Saluti e apertura dei lavori

Giorgio Adamo – Direttore del Dipartimento di Storia, “Patrimonio Culturale, Formazione e Società”.

Fabio Stock – Coordinatore del Dottorato in Antichità classiche e loro fortuna. “Archeologia, Filologia e Storia”.

III Sessione: COLLEZIONISTI E MECENATI

Presiede e introduce: Beatrice Palma Venetucci

10.30 – 11.00 Maria Grazia Picozzi (La Sapienza Università di Roma), “Ritratti greci nei manoscritti di Alonso Chacón”.

11.00 – 11.30 Beatrice Cacciotti (Università di Roma Tor Vergata), “Una Galleria di viri e feminae illustri alla corte di Filippo II: il codice h. I. 4 dell’Escorial”.

11.30 – 12.00 Pausa

12.00 – 12.30 Mariano Carbonell Buades (Universitat Autònoma de Barcelona), “Antonio Agustín entre Roma y Tarragona: apuntes sobre el coleccionismo anticuario”.

12.30 – 13.00 Maria Beltramini, Cristina Conti (Università di Roma Tor Vergata), “Collezionismo antiquario a Roma tra Alessandro VI e Clemente VII: il mecenatismo di Jaime Serra e Juan de Lemos”.

13.00 – 13.30 Pedro Rodríguez Oliva (Universidad de Málaga), “La colección de esculturas clásicas del palacio de Peñaranda de Duero (Burgos) traídas de Italia”.

13.30 – 14.30 Pausa

14.30 – 15.00 Markus Trunk (Universität Trier), “Il viceré napoletano Per Afán di Ribera, duca di Alcalá, collezionista di antichità”.

15.00 – 15.30 Cristina Muñoz-Delgado De Mata (Universidad Autónoma de Madrid),”La influencia italiana del mundo clásico en la decoración del jardín de La Abadía del III duque de Alba”.

15.30 – 16.00 Discussione

Conclusioni: José Beltrán Fortes

 

Ingresso libero

In collaborazione col Dottorato in antichità classiche e loro fortuna. Archeologia, Filologia, Storia dell'Università degli studi di Roma Tor Vergata.

Patrocionio: Universidad Autónoma de Madrid, Centro di Studi di Roma e Union Internazionale degli Studi di Archeologia, Storia e Storia dell'Arte in Roma.

Event Details