Las Sinsombrero al XXXIX Festival Internazionale di Cinema e Donne

Il festival presenta ogni anno 40 opere di autrici affermate ed esordienti con film di grande interesse.

Il Festival Internazionale di Cinema e Donne si svolge a Firenze, e festeggia, quest’anno il suo 39° compleanno con una edizione speciale  che farà il punto sulla presenza femminile nel cinema  del mondo. Dedicheremo una particolare attenzione ad alcune cinematografie molto importanti e ricche di talenti che però difficilmente entrano nel repertorio (assai limitato) della distribuzione italiana.

Il Festival, che presenta ogni anno 40 opere di autrici affermate ed esordienti con film di grande interesse, si propone di valorizzare e diffondere i talenti femminili attivi nel cinema contemporaneo e, nella sezione retrospettiva, ripercorre la storia della presenza femminile nel cinema dagli inizi. È parte, inoltre,  della 50 Giorni al Cinema  la nuova  manifestazione fiorentina, di grande successo, che riunisce i principali festival toscani in un’unica festa del cinema  molto  sfaccettata e particolarmente amata dalla città.  Da questo autunno disponiamo di una nova e prestigiosa sede che è la Casa del Cinema della Toscana, ben equipaggiata dal punto di vista tecnico, molto bella e a due passi da Piazza Duomo

Quest’anno vorremmo dedicare al Cinema Spagnolo  e alle sue autrici un ruolo  d’onore nel nostro Festival.

Progettiamo, infatti, una sezione  che presenti almeno una Maestra del Cinema spagnolo con una scelta di film e magari un esordio. A completamento della sezione pensavamo ad

una panoramica di corti a soggetto, documentari o d’animazione realizzati da giovani. Poiché uno dei temi generali  dell’edizione 2017 sarà la formazione in Europa, questa parte dell’evento potrebbe anche essere una selezione di lavori di diploma delle scuole di cinema.

Las Sinsombrero

  • Diretto da Tània Balló, Manuel Jiménez Núñez e Serrana Torres, Spagna, 2015, 94 minuti.
  • Guarda il trailer.

Las Sinsombrero cerca di recuperare la memoria degli scrittori, degli artisti e dei filosofi spagnoli della generazione d’oro del 1927. A causa dello sciovinismo aperto di questo periodo, queste donne sono state tutte eradicate dalla storia culturale del loro paese. Questo documentario cerca di tirarli fuori dalle ombre e dimostrare le eccezionali abilità e talenti creativi che possedevano. La maggior parte delle donne ha creato le opere più importanti in esilio in America Latina e negli Stati Uniti.

 

 

Dettagli Evento
  • Data Inizio
    8 novembre 2017
  • Data Fine
    12 novembre 2017
  • Regione
  • Categoria
  • Indirizzo
    Cinema della Compagnia, Via Camillo Cavour, 50/R, 50121 Firenze FI
  • Sito Web